Tag: credito

Quali ostacoli per le donne nella gestione finanziaria? Ai microfoni della Rai, risponde Annalisa Rosselli di inGenere, docente di Economia politica presso l' Università di Roma Tor Vergata
Videocredito - finanza - pari opportunità

Mentre le banche razionano i fidi agli sportelli, le piattaforme di social lending sono più amichevoli per le donne. I risultati di alcuni studi mostrano che nel finanziamento tra persone in rete non ci sono discriminazioni di genere, che invece ancora caratterizzano la finanza tradizionale

Articolocredito - innovazione

Il primo presidente nero della storia americana rompe un altro tabù, e nomina una donna alla guida della Federal reserve. Sciogliendo una riserva assai lunga (il balletto sui nomi è andato avanti per tutta l'estate e inizio autunno) Obama ha fatto sapere che sarà Janet Yellen a succedere a Ben...

NewsAmerica - credito - finanza

Brava, competente, preparata, Janet Yellen ha tutte le carte in regola per presiedere la Federal Reserve. Ma è una donna, e l'argomento del genere irrompe nel dibattito sulla politica monetaria. "Colomba", inadatta, manca di "gravitas", per i suoi detrattori. Guarda caso, tutti vicini agli interessi grossi della finanza. Ecco cosa nasconde lo scontro sul sesso della Fed

Articolocredito - finanza - pari opportunità

Domenica 16 giugno si celebra la giornata internazionale delle lavoratrici e dei lavoratori domestici. Parliamo di una fetta consistente dei migranti nel nostro paese, con i risultati di una ricerca che affronta il problema del sovraindebitamento delle lavoratrici filippine in Italia. Un fenomeno aggravato dalla crisi economica

Articolocredito - lavoro

I programmi di alfabetizzazione finanziaria rivolti alle donne, quando ci sono, producono effetti positivi personali, familiari e anche generali. E questo succede ovunque, nei paesi avanzati e in quelli in via di sviluppo. Le banche hanno le loro colpe, ma invertire la rotta si può. Intervista alla consulente Ocse Sue Lewis.

Articolocredito - finanza

Le imprese delle donne hanno resistito meglio alla crisi economica; eppure, le banche richiedono alle piccole imprenditrici tassi di interesse più alti o garanzie più onerose. Un problema antico, aggravato dalla stretta creditizia. Tra le proposte per risolverlo, il nuovo uso del Fondo nazionale di garanzia

Articolocredito - finanza - imprese