Mara Gasbarrone

Ha lavorato al Censis, all'Eni e in Confindustria, occupandosi di mercato del lavoro, relazioni industriali e Mezzogiorno. Ha un forte interesse per la demografia, che non si è mai tradotto sul piano lavorativo. Cura il blog "Avanzi di cucina".

Articles published

Oltre la metà della popolazione mondiale vive in paesi con un tasso di nascite di 2,1 bambini per donna. Già 40 paesi si avviano al declino nei prossimi decenni ma, grazie alla crescente longevità, su scala globale non è previsto (almeno per questo secolo) declino demografico. Ecco quali sono i costi e i benefici della bassa natalità, e i disagi per le nuove generazioni

Articledemografia

Si parla molto di nidi, del bisogno, dell'accesso e della promessa. Questo articolo è una bussola per orientarsi tra i numeri. Quanti sono i bambini che hanno accesso al nido e  quali i costi reali? Dove si va al nido e dove si ricorre alla famiglia? Chi sono le mamme che mandano i figli al nido? E soprattutto: chi paga?

Articlewelfare

79,4 anni gli uomini, 84,5 le donne. L'Istat conferma la longevità degli italiani, e delle italiane in particolare. Novità: migliora la salute maschile, il gap si riduce. Notizie sul fronte sicurezza: diminuiscono gli omicidi, ma aumenta la violenza sulle donne

Articlemigrazioni - diseguaglianza - welfare

Alcune sorprese e alcune conferme dalle anticipazioni Istat sul censimento dell'ottobre 2011. Intanto, a 60 milioni non ci siamo ancora. Conti che non tornano sugli stranieri e le straniere. Donne che vivono molto. E famiglie sempre più piccole

Article

Come perdere tre minuti e mezzo in quindici anni: l'Italia è tra i paesi nei quali minore è stata la riduzione del tempo di lavoro. Tutta affidata, come in altri paesi, a un part time prevalentemente femminile

Articlelavoro

Più studio, più libri, più spazi tutti per sé. Ma anche meno lavoro e più part time imposto. Per l'8 marzo l'Istat ha dato i numeri delle giovani donne. Un regalo molto utile, anche se con qualche distrazione. E una notizia buona per il web: il digital divide non è di genere

Articlelavoro

Per l'azienda il costo della lavoratrice in maternità non è uno stereotipo, ma un problema reale. E finché le cose non cambiano, sono le donne a subirne le conseguenze. Ecco perché la copertura va portata al 100% a carico dell'Inps

Articlewelfare

Modelli di welfare e conciliazione a confronto. Un libro di Alessandra Fasano analizza i casi di Olanda, Svezia, Francia e Germania, e sulle loro diverse scelte su tre assi cruciali per una nuova condivisone di cura e lavoro: congedi, part-time, servizi

Recensionewelfare

Mancano le bambine anche in Italia? Dalla classifica del Global Gender Gap sembrerebbe di sì. In linea generale, siamo al 72° posto su 134, e a tirarci in basso nella classifica c'è anche il rapporto tra sessi alla nascita. Ma una lettura più attenta dell'indice riserva qualche sorpresa. Bambine, dormite tranquille

Articlegenerazioni

Il libro di Alessandra Casarico e Paola Profeta sull'Italia delle disparità di genere smentisce luoghi comuni vecchi e nuovi, o li rende meno rassicuranti. E avanza proposte concrete per un policy mix che interrompa, finalmente, l'attesa delle donne. Un percorso di lettura

Recensionefamiglie - lavoro

Alesina e Ichino hanno ragione: il lavoro di uomini e donne in famiglia e nel mercato andrebbe bilanciato meglio. Ma hanno torto, quando attribuiscono tutto il familismo al Sud. E finiscono con una ricetta sbagliata: meno asili e meno tasse

Recensionepari opportunità