Donne e scienza blog surfing

Abbiamo surfato in rete alla ricerca delle scienziate con un obiettivo definito: quelle che scrivono blog e quindi parlano in prima persona. Ecco i risultati della ricerca.

Il blog per raccontarsi e raccontare le vite complicate e appaganti delle donne che fanno scienza, ma anche per divulgare rendendo accessibile il mondo delle scoperte. Ne segnaliamo alcune sia italiane che statunitensi, ne conoscete altre? usate i commenti per segnalarle.

Cosmic mummy diario di una mamma scienziata

Trentacinquenne alla sua seconda gravidanza, racconta di come si addormenta in ufficio, e già! il primo trimestre fa venire sonno, difende i vaccini da una prospettiva scientifica  e decifra per noi - svelando il falso ideologico - gli articoli pseudo-scientifici dei giornali on line. Riesce a fare tutto questo con rigore e ironia: non perdetevela.

Ocasapiens

Ocasapiens è Silvie Coyaud, giornalista che si occupa di scienza (forse l'avete sentita su Radio3 scienza). Dice di se stessa:

"Seguo gli scienziati nelle loro ricerche, raso terra, come le oche seguivano Konrad Lorenz, per imparare com’è il mondo. Non ci arriverò mai, ma di solito già provarci è un piacere. Spero di riuscire a condividerne un po’."

Nei suoi articoli parla spesso delle relazioni tra scienza e politica, per chi vuole capire e non si accontenta del binomio esaltazione/catastrofismo.

Il tetto di cristallo

"Tetto di cristallo" è un'espressione che descrive il fenomeno per cui le donne non arrivano ai vertici. In questo blog si racconta il mondo del lavoro nella scienza, si parla di donne, si danno consigli e si fa rete.

Gravità zero

Un'interessante blog-magazine dedicata alla divulgazione scientifica con un approccio multidisciplinare e attenzione per le donne nella scienza. In occasione dell'otto marzo biografie di donne che hanno fatto la storia della scienza.

 

Negli Stati Uniti le blogger scienziate sono tante ed esiste un blog di blog, sciencewomen, che le mette in rete. Ve ne segnaliamo alcune perchè ci hanno incuriosite, ma ce ne sono davvero tante.

Science professor

Ordinario di fisica in un grande ateneo, è sposata e ha una figlia adolescente. Considera di avere il lavoro più bello del mondo, ma questa constatazione non le impedisce di vedere gli aspetti più stressanti e i grattacapi quotidiano. Ha scelto la rete e l'anonimato per sfogarsi, un blog pepato.


Zuska

Si autodefinisce dea della scienza, imperatrice dell'ingengneria, e angelo vendicatore delle donne arrabbiate, la sua missione è rivelare le cose che tutte pensiamo ma abbiamo paura di dire. Zurka rivela in maniera lucida e cinica tutti i meccanismi che fanno si che la scienza, l'ingegneria e la tecnologia siano un club esclusivo per maschi bianchi e invita tutte le donne a non trattenere la "veramente arrabbiata femmina che è dentro ognuna di noi".

A lady scientist

Le avventure di una dottoranda, del suo cane e del suo fidanzato, ma anche della vita da laboratorio, del precariato, della tesi e le scadenze. Per le trentenni: come non immedesimarsi?


Mamma geek

Geek significa "fanatica del computer" (più o meno), una mamma geek è quindi una donna appassionata al suo lavoro informatico che è anche mamma.
Un blog seguitissimo al suo sesto anno di vita ha trasformato "geek mom" in un personaggio conosciuto,  viene invitata  a tenere conferenze e a parlare nelle scuole.  Si è licenziata scegliendo il lavoro da free-lance e la flessibilità, nel nome della conciliazione.