News

Orientamento sessuale. Per le aziende arriva la guida

Foto: Flickr/ Tech Jobs Tour

Dal 2016, con la legge Cirinnà sulle unioni civili, i datori di lavoro non possono più discriminare le proprie risorse in base all'orientamento sessuale. Cosa sono tenute a fare le aziende per realizzare una piena inclusione in questo senso? La risposta arriva dall'associazione Parks Liberi e Uguali che sul proprio sito web ha reso disponibile gratuitamente una guida rivolta ai datori di lavoro intitolata La legge Cirinnà e i datori di lavoro.

La guida, che l'associazione ha commissionato a tre suoi studi legali associati (Hogan Lovells, Lexellent e Scorcelli, Rosa & Partners) costituisce uno strumento utile per l'applicazione della nuova normativa, spiegando in modo chiaro quali sono gli obblighi delle aziende in tema di assunzioni, congedi, assistenza previdenziale, e molti altri aspetti della vita lavorativa. 

"Il volume è frutto della dedizione e della passione dei tre autori - Giulietta Bergamaschi, Francesca Lauro e Renato Scorcelli - tutti avvocati, e dei loro colleghi di Studio, l'Avv. Alessandra Rovescalli di Lexellent, il Dott. Giuseppe Magaddino di Hogan Lovells, l'Avv. Sara Huge e la Dott.ssa Benedetta Chiodaroli di Scorcelli, Rosa & Partners" spiega uno degli studi legali che hanno partecipato alla stesura del testo, che precisa: il datore di lavoro non può più non sapere.

Leggi la guida La legge Cirinnà e i datori di lavoro