Tag: industria

Non sono le macchine a essere disumane, ma alcuni tipi di lavori che le persone non dovrebbero fare. Ne parliamo con Cecilia Laschi, che in Italia ha dato avvio alla soft robotica all'interno della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa

Articolocura - industria - innovazione - ricerca - scienza - tecnologie

Esiste una questione femminile in letteratura, per cui le autrici rimangono magnifiche comprimarie del panorama letterario? Lo abbiamo chiesto a Loredana Lipperini, giornalista e scrittrice femminista

Articolocultura - industria - pari opportunità

In 71 edizioni il Premio Strega ha visto vincere solo 10 donne. Alla distanza più lunga dall’anno dell’ultima vincitrice, i dati sul premio letterario più importante e discusso d’Italia

Articolocultura - industria - pari opportunità

Che posto occupano le donne nel panorama editoriale italiano? I dati sono ancora pochi, ma quelli disponibili raccontano di un esercito massiccio di lettrici, libraie e redattrici contro una presenza tutta maschile ai piani alti di case editrici e organizzazioni letterarie. Da questa constatazione...

Newscultura - disuguaglianze - industria

Le donne affollano redazioni, librerie e biblioteche ma rimangono spesso escluse dai ruoli apicali e strategici della filiera del libro. È il ritratto che emerge dagli ultimi dati disponibili sul mercato editoriale

Articolocultura - disuguaglianze - industria - lavoro

Considerata la prima grande manager italiana, Marisa Bellisario riuscì ad arrivare alla guida di una importante impresa come l'Olivetti con le sue forze e senza tradire se stessa. La tecnologia, amava raccontare, è il migliore alleato che una donna possa avere

Articoloimprese - industria - innovazione - pioniere

Complimenti sessuali, advance esplicite e indesiderate, molestie mentre si parla di affari e progetti di persona o via mail. È quello che accade alle donne che lavorano nell'industria tecnologica delle startup . A testimoniarlo è una schiera di imprenditrici e occupate nel mercato dell' hi-tech che...

Newsbuone pratiche - inclusione - industria - innovazione

La svedese Electrolux non è nuova alle politiche di svalutazione del lavoro e delocalizzazione degli impianti. Nel 2005 è toccato agli operai tedeschi, oggi agli italiani, domani, chissà, ai polacchi. Una storia tutta europea che si dispiega sullo sfondo di un dato sulla disoccupazione senza precedenti, dove le regole non esistono e a vincere sono sempre gli stessi. Cambiare prospettiva sulla domanda può essere il primo passo, per interrompere il circolo.

ArticoloEuropa - industria - lavoro