Videoviolenza

Perché si dice "femminicidio"

Non si tratta di una moda linguistica ma di una parola per esprimere un significato preciso

La parola "femminicidio", coniata per descrive l'uccisione di una donna in quanto donna, è entrata per la prima volta nella lingua italiana nel 2001, ma ha cominciato ad avere una certa diffusione solo a partire dal 2008, fino a diventare davvero di dominio pubblico negli ultimi tempi.

In questo video per Treccani la linguista Valeria Della Valle, docente alla Sapienza di Roma, spiega le origini e il significato della parola femminicidio. 

Altri video

Il film di Aidos girato in Kenya vince il primo premio al Festival panafricano del cinema e della televisione
Video
Un altro mondo del lavoro è possibile? Prova a immaginarlo la Disney/Pixar in un cortometraggio diretto da Kristen Lester e prodotto da Gillian Libbert-Duncan
Videoinclusione - lavoro - stereotipi - storie
Si può misurare il benessere? Gli ultimi dati raccolti dall'Istat nel rapporto Bes
Videoazioni positive - conciliazione - salute
L'Asvis fa il punto sulla parità di genere in Italia, il quinto tra gli obiettivi sostenibili delle Nazioni Unite da raggiungere entro il 2030
Videodisuguaglianze - pari opportunità - politiche
Lo spot firmato da Osservatorio AiDS, Friends of the Global Fund Europe, Aidos e Bluestocking per l'1 dicembre 2018, giornata mondiale per la lotta all'Aids
Videosalute - sessualità - stereotipi

Pagine