Videoviolenza

Perché si dice "femminicidio"

Non si tratta di una moda linguistica ma di una parola per esprimere un significato preciso

La parola "femminicidio", coniata per descrive l'uccisione di una donna in quanto donna, è entrata per la prima volta nella lingua italiana nel 2001, ma ha cominciato ad avere una certa diffusione solo a partire dal 2008, fino a diventare davvero di dominio pubblico negli ultimi tempi.

In questo video per Treccani la linguista Valeria Della Valle, docente alla Sapienza di Roma, spiega le origini e il significato della parola femminicidio. 

Altri video

"Ho ritrovato la libertà, una libertà totale, che non conoscevo". Al cinema dal 20 aprile
Videosessualità - stereotipi - storie
Grazie al lavoro delle “madri d’Europa” le donne possono trovare oggi nelle istituzioni europee un’arena privilegiata per la rivendicazione dei propri diritti. La puntata su Rai Storia
Videodiritti - Europa - pari opportunità
"Come sarebbe il mondo senza di noi?" Quest'anno l'8 marzo le donne di 40 paesi fanno sciopero
Video
Anche quest'anno centinaia di appuntamenti in tutta Italia per il flash mob internazionale contro la violenza sulle donne
Videolinguaggi - violenza
Il 6 febbraio a Roma la presentazione in Italia della piattaforma internazionale di formazione per sconfiggere le mutilazioni genitali femminili
Video

Pagine