Videopari opportunità

Rompiamo le code!

Perché sì, in effetti, siamo stufe di aspettare inutilmente

 

 

 

Fra gli uomini, il 67% lavora, fra le donne solo il 47%. Ma se si arrivasse a un tasso di occupazione femminile del 60% il pil aumenterebbe del 7%. E ancora: nell'arco di una vita, ci vogliono due donne per creare il reddito di un uomo. "Rompiamo le code" è lo spot che l'associazione Pari o dispare ha realizzato in occasione dell'8 marzo.

Nel video, creato in collaborazione con la casa di produzione Non chiederci la parola, si elencano con ironia alcune evidenze della disparità uomo-donna nel nostro paese. Le attrici Alessandra Faiella, Claudia Penoni, Margherita Antonelli e Rita  Pelusio appaiono impegnate in un’interminabile coda che lascia loro il tempo per alcune riflessioni, qualche dato e per una domanda: per le donne è sempre tutto più complicato?

Altri video

Perché gli uomini sono così arrabbiati? Un video tagliente e ironico di Elisa Kreisinger
Videolinguaggi - pari opportunità - stereotipi
Se la pubblicità si scusasse con le donne. Una clip realizzata dalla regista Tiny Bullet
Videocorpi - linguaggi - stereotipi
In Belgio la campagna per l'Equal Pay Day parte da un video provocatorio sulle pensioni
Videolinguaggi - pay gap - pensioni - stereotipi
Rai Cultura intervista inGenere e la Fondazione Brodolini su materie scientifiche e stereotipi di genere a scuola
Videoscuola - stereotipi
Contro le mutilazioni genitali femminili, il video girato da giovani attiviste e attivisti africani ed europei
Videolinguaggi - salute - sessualità

Pagine