Agenda

Archivissima delle donne

4 Giugno 2021 - 9 Giugno 2021

Il Centro documentazione donna di Modena partecipa alla Notte degli archivi del 4 giugno per la rassegna Archivissima 2021, con le storie delle donne intese come ponti fra generazioni, due proposte video che il Centro documentazione donna manderà in streaming il 4 e il 9 giugno 2021 in occasione del festival dedicato alla promozione e valorizzazione del patrimonio archivistico, promosso dall’associazione Archivissima di Torino e che quest’anno raddoppia i numeri contando l’adesione di 300 archivi storici italiani che si confronteranno sul tema delle generazioni.

Il primo video è un dialogo tra generazioni di donne intitolato Narrazioni generazionali. Le scritture delle donne nella trasmissione della storia Partecipano Caterina Liotti, Centro documentazione donna; Anna Maria Pedretti, Libera università dell’autobiografia di Anghiari; Rosangela Pesenti, scrittrice; Caterina Bavosi, dottoressa in storia dell’arte. "L’evento, a partire dal romanzo di Rosangela Pesenti Come sono diventata femminista, punta l’attenzione sulle scritture letterarie o autobiografiche delle donne come forma di linguaggio emotivo capace di dare voce alle scelte che ciascuna è chiamata a fare nella vita" spiega l'archivio di Modena.

Il secondo video Generazioni di donne impegnate a cambiare il mondo (1968-1988), è realizzato dall’associazione nazionale degli archivi dell’Udi a cui il Centro documentazione donna ha collaborato fornendo immagini, fotografie, volantini, manifesti tratti dall’archivio dell’Udi di Modena. "Il racconto per immagini restituisce emozioni, pensieri e azioni di quella generazione di donne dell’Udi che attraverso l’incontro fra le ragazze della resistenza e quelle degli anni Settanta, hanno agito politicamente per affermare i diritti di cittadinanza femminile e un pensiero femminista diffuso, affinché fosse possibile cambiare il mondo a partire dalla loro vita" spiega l'archivio.

Per saperne di più

Foto: Manifestazione nazionale dell'Udi, Roma, 10 giugno 1977. Centro documentazione donna, Archivio fotografico Udi Modena