Newsdiritti, linguaggi, media, violenza

Hate speech, l'Agcom apre una consultazione

Foto: Unsplash/Nabil Saleh

L'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) ha aperto una consultazione pubblica sullo schema del nuovo regolamento in materia di tutela dei diritti fondamentali della persona, rispetto del principio di non discriminazione e contrasto ai discorsi d'odio nei programmi di informazione e intrattenimento offerti dai servizi di media audiovisvi e radiofonici. 

Una notizia importante, considerando il testo è frutto delle nuove disposizioni del Testo Unico dei servizi di media audiovisivi (D.lgs. n. 208/2021), che ha ampliato gli strumenti a disposizione dell’autorità, introducendo per la prima volta nel regolamento la definizione di “discorso d’odio”, i riferimenti alle più comuni forme di mis-rappresentazione della violenza (anche di genere) nei media, e la possibilità, per l'Agcom di stabilire sanzioni pecuniarie in caso di violazione del regolamento. 

La consultazione è aperta alle osservazioni di chiunque voglia partecipare e resterà pubblica sul sito dell'Agcom per 60 giorni.

Partecipa alla consultazione