Newsbuone pratiche, imprese, lavoro, stereotipi, violenza

Un kit contro la violenza di genere nella catena di produzione globale

Foto: Flickr/ILO in Asia and the Pacific

Un vademecum a disposizione di tutti per contrastare la violenza sulle donne nella catena di produzione globale. L'idea arriva dal Centro internazionale di formazione dell'Organizzazione internazionale del lavoro (ItcIlo) e da Fair Wear Foundation che il 25 novembre, in occasione della giornata internazionale di contrasto alla violenza sulle donne, hanno lanciato online il kit Gender based violence in global supply chains. Uno strumento, spiega l'Ilo, progettato per aiutare i marchi globali, i datori di lavoro, i sindacati e le altre parti coinvolte ad affrontare questa violazione dei diritti umani nelle catene di produzione.

Il kit nasce dalla constatazione che la violenza e le molestie nel mondo del lavoro sono una minaccia per la salute e il benessere di tutti, spiega l'Ilo. Le violenze sessuali e gli abusi verbali sono un fenomeno frequente nei confronti delle lavoratrici, riconosce l'Ilo, e lo sono ancor di più in un settore come quello della produzione globale che rappresenta una fonte importante di occupazione per le donne.  

"Questi posti di lavoro non necessariamente si traducono in lavoro sicuro e dignitoso. Molte grandi aziende che vendono beni di consumo esternalizzano la produzione a fabbriche e aziende agricole, spesso in paesi con diversi livelli di sviluppo economico e sociale o di sistemi di risorse umane" ricorda ancora l'Ilo, che evidenzia come spesso le aziende riconoscono il problema ma si lamentano di non avere gli strumenti per affrontarlo.

Da qui l'idea di raccogliere un numero significativo di casi di studio e strategie pratiche e metterle a disposizione di tutte le parti interessate per facilitare la comprensione della legislazione esistente e il funzionamento della gestione delle risorse umane nei casi di violenza di genere. 

Leggi il testo completo del kit