Fabrizio Botti

Assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Studi Sociali, Economici, Attuariali e Demografici della “Sapienza” Università di Roma. Collabora con la Fondazione Giacomo Brodolini sul tema dell’invecchiamento attivo e con la Fondazione Risorsa Donna sull’impatto della microfinanza sull’empowerment femminile. Svolge attività di ricerca su tematiche connesse all’esclusione finanziaria e sociale in un’ottica di sviluppo economico ed umano ed ha realizzato indagini di campo in Italia, nei Balcani ed in Mali. E’ attualmente impegnato in progetti di ricerca riguardanti la clandestinità, il sistema di accoglienza e protezione dei richiedenti diritto d’asilo in Italia e la microfinanza in Europa in una prospettiva di genere.

Articoli pubblicati

Dalla Grameen Bank in poi, il microcredito è uno strumento innovativo che nel mondo beneficia soprattutto le donne, altrimenti penalizzate dall'esclusione finanziaria. Non è così in Italia, dove le "microimprenditrici" ricevono meno di un terzo dei prestiti totali in questo settore

Articolofinanza