Videoazioni positive - generazioni - linguaggi - media - stereotipi

#DIVERSIEINSIEME - Valorizzare le differenze di genere

Una gara di idee che invita i ragazzi e le ragazze tra i 18 e i 35 anni a prendere parte ad un contest nazionale

L'AIED (Associazione Italiana per l'Educazione Demografica) di Roma e Cocoon Projects hanno lanciato l'iniziativa Diversi e insieme, una gara di idee che invita i ragazzi e le ragazze tra i 18 e i 35 anni a prendere parte ad un contest nazionale, presentando progetti innovativi che abbiano un impatto concreto sulla realtà nella valorizzazione delle differenze di genere. Dopo l'edizione 2013 che ha riguardato la violenza contro le donne e Giovani liberi di amare nel 2014 sulla sessualità consapevole e felice, "Diversi e insieme nasce dalla convinzione che essere consapevoli di chi si è e di chi si può essere, al di là degli stereotipi, permette di non aver paura della diversità, ma di apprezzarla e imparare da questa. Uguaglianza non significa omologazione" spiegano gli ideatori dell'iniziativa. Fino alle ore 12.00 del 30 maggio le idee potranno essere caricate sul sito dedicato www.diversieinsieme.it ed essere votate dalla comunità web. Successivamente ci sarà la votazione anche di un apposito comitato. La graduatoria finale unirà la classifica provvisoria della community online a quella provvisoria del comitato selezionando le proposte arrivate ai primi cinque posti.

Altri video

"Ho ritrovato la libertà, una libertà totale, che non conoscevo". Al cinema dal 20 aprile
Videosessualità - stereotipi - storie
Grazie al lavoro delle “madri d’Europa” le donne possono trovare oggi nelle istituzioni europee un’arena privilegiata per la rivendicazione dei propri diritti. La puntata su Rai Storia
Videodiritti - Europa - pari opportunità
"Come sarebbe il mondo senza di noi?" Quest'anno l'8 marzo le donne di 40 paesi fanno sciopero
Video
Anche quest'anno centinaia di appuntamenti in tutta Italia per il flash mob internazionale contro la violenza sulle donne
Videolinguaggi - violenza
Il 6 febbraio a Roma la presentazione in Italia della piattaforma internazionale di formazione per sconfiggere le mutilazioni genitali femminili
Video

Pagine