Videocittà - linguaggi

inQuiete

Decolla il crowdfunding per il primo festival di scrittrici a Roma

Decolla il crowdfunding per il primo festival di scrittrici a Roma. Un'idea nata dalla Libreria delle donne Tuba insieme a Francesca Mancini e Maddalena Vianello, che in pochi giorni ha già superato il primo obiettivo: raccogliere cinquemila euro per finanziare gli eventi che faranno parte della rassegna che si svolgerà a Roma dal 22 al 24 settembre 2017. Un traguardo importante, anche se cinquemila euro sono poca cosa rispetto all'ambizione delle ideatrici e il crowdfunding resta aperto fino al 4 agosto sperando di raddoppiare le donazioni, spiegano le curatrici: "con più soldi il festival diventa più bello".

"Il festival inQuiete nasce per dare visibilità alle donne e alla loro scrittura" raccontano le ideatrici dell'iniziativa che è già stata selezionata da Banca Etica tra i progetti a impatto+. "La presenza femminile nella narrativa e nei festival letterari è spesso relegata in secondo piano nonostante ci siano numerose autrici affermate, le donne leggano di più, e siano donne le interpreti di molti dei romanzi più amati. Da questa constatazione nasce l’idea di un intero festival dedicato alle donne e alle scrittrici, che si svolgerà in due officine culturali che innervano il quartiere Pigneto a Roma: la Biblioteca del Comune di Roma Goffredo Mameli e la libreria delle donne Tuba. La collaborazione con le Biblioteche di Roma è di particolare importanza per il valore dei presidi culturali pubblici nel diffondere istanze innovative anche al di fuori del centro storico della città e nel disseminarle nei territori".  

Tre giorni di presentazioni, dibattiti tematici, brevi ritratti di scrittrici che hanno lasciato il segno nella letteratura contemporanea, letture, laboratori di scrittura rivolti ad adulti e laboratori di lettura per bambini e bambine. "Un festival gratuito e aperto alla partecipazione di tutti e tutte" a cui hanno già aderito importanti scrittrici italiane.

Partecipa al crowdfunding

Altri video

Di cosa parliamo quando pariamo di intersezionalità? Cinque cose da sapere in un video che ripercorre la storia del termine
Videodiritti - diseguaglianza
Le donne si sposano prima e più spesso hanno una laurea. Matrimoni in Italia, tutti i dati in un video
Video
Le fumatrici in Italia sono più di 4 milioni. Un flash di genere per la giornata mondiale senza tabacco
Video
"Ho ritrovato la libertà, una libertà totale, che non conoscevo". Al cinema dal 20 aprile
Videosessualità - stereotipi - storie
Grazie al lavoro delle “madri d’Europa” le donne possono trovare oggi nelle istituzioni europee un’arena privilegiata per la rivendicazione dei propri diritti. La puntata su Rai Storia
Videodiritti - Europa - pari opportunità

Pagine