Videoreligione - sessualità - stereotipi

L'amore non ha etichette

ll video "Love has no labes" (L'amore non ha etichette) fa parte di una campagna di sensibilizzazione che vuole aprire gli occhi sugli stereotipi e sui pregiudizi di genere

Mentre la stragrande maggioranza delle persone si considera senza pregiudizi, molti in relatà, anche senza volerlo, tendono comunque a dare giudizi sulle persone che incontrano, sulla base di ciò che vedono. Che si tratti di razza, età, sesso, religione, sessualità, o disabilità, possono esserci diversi motivi significativi per cui quindi molte persone possono sentirsi discriminate. Il video "Love has no labes" (L'amore non ha etichette) fa parte proprio di una campagna di sensibilizzazione, che vuole sfidare ad aprire gli occhi sulla parzialità dei giudizi umani e sui pregiudizi, invitando lavorare su sè stessi per eliminarli. L'amore non ha razza, non ha sesso, non ha disabilità. In poche parole, l'amore non ha etichette. Questo è il messaggio lanciato dal video in questione, che è stato diffuso dall'Ad Council, un'organizzazione statunitense non-profit che produce e distribuisce annunci pubblicitari e campagne, spesso per ONG. Il video riprende coppie che si baciano, ballano e si abbracciano. Ma le persone sono mostrate 'ai Raggi X', senza rivelarne identità e aspetto. Quando le coppie 'vengono allo scoperto' poi si capisce il significato profondo del messaggio: l'amore non ha etichette.

Altri video

Recessione, pandemia, disuguaglianze di genere. Perché la crisi che stiamo vivendo interessa soprattutto le donne, un'intervista a Marcella Corsi
Videocrisi economica - disuguaglianze - pandemia
Women Up ribalta lo stereotipo sotteso dall’invito a 'comportarsi da donna' allargando a dismisura le prospettive. Un'indagine su arte e femminismo a cura della Galleria Nazionale
Video
Open group intervista Barbara De Micheli all'interno del progetto 2023, una finestra sul nostro futuro possibile
Videobuone pratiche - femminismi - pari opportunità
Chi pagherà le conseguenze della crisi dopo il Covid? Marcella Corsi, Lucia Castelli e Giovanni Galli ne parlano con La Repubblica
Video
Dopo il virus, un mondo nuovo? Un dibattito femminista sull'impatto di genere del Covid. Chiara Saraceno e Barbara Leda Kenny ne parlano con MicroMega
Videopandemia

Pagine