Videocultura - innovazione - storie

inQuiete, parte il crowdfunding

Parte il crowdfunding per la seconda edizione di inQuiete, festival di scrittrici a Roma

Parte il crowdfunding per la seconda edizione di inQuiete, festival di scrittrici a Roma che nasce dal basso e punta in alto "mettendo a disposizione di tutti e tutte in maniera gratuita e accessibile tre giorni di incontri, laboratori, tavole rotonde e presentazioni" all'interno delle piazze, librerie e biblioteche del Pigneto a Roma.

"Nel 2017 abbiamo lanciato l'idea di fare un festival per dare visibilità alle donne e alla loro scrittura coinvolgendo più di duecento cofinanziatori, settanta tra scrittrici, giornaliste e studiose, cinquemila persone che hanno partecipato al Festival" spiegano le organizzatrici, che anticipano: quest'anno ci sarà una mostra di fotografia, uno spazio dedicato alla poesia il festival diventerà internazionale.

"La presenza femminile nella narrativa e nei festival letterari è spesso relegata in secondo piano nonostante ci siano numerose autrici affermate, le donne leggano di più, e siano donne le interpreti di molti dei romanzi più amati" continuano le ideatrici del festival. È da questa constatazione che nasce l’idea di un intero festival dedicato alle donne e alle scrittrici che si svolgerà in due officine culturali che innervano il quartiere Pigneto a Roma: la Biblioteca del Comune di Roma Goffredo Mameli e la libreria delle donne Tuba.  

Sostieni inQuiete per realizzare la seconda edizione del festival

 

Altri video

Women Up ribalta lo stereotipo sotteso dall’invito a 'comportarsi da donna' allargando a dismisura le prospettive. Un'indagine su arte e femminismo a cura della Galleria Nazionale
Video
Open group intervista Barbara De Micheli all'interno del progetto 2023, una finestra sul nostro futuro possibile
Videobuone pratiche - femminismi - pari opportunità
Chi pagherà le conseguenze della crisi dopo il Covid? Marcella Corsi, Lucia Castelli e Giovanni Galli ne parlano con La Repubblica
Video
Dopo il virus, un mondo nuovo? Un dibattito femminista sull'impatto di genere del Covid. Chiara Saraceno e Barbara Leda Kenny ne parlano con MicroMega
Videopandemia
La denuncia del gruppo di esperte contro la violenza del Consiglio europeo: una visione stereotipata dei ruoli continua a limitare le opportunità e la libertà di scelta delle donne
Video

Pagine