Newscittà, cultura, storie

A Roma torna inQuiete, il festival delle scrittrici

Presentazioni, ultime uscite, confronti, brevi ritratti di scrittrici del passato, letture, laboratori di scrittura, reading e proiezioni e un programma pensato per le bambine e i bambini. Dal 4 al 7 ottobre a Roma torna inQuiete, il festival delle scrittrici organizzato dall'Associazione Mia e dalla Libreria delle donne Tuba che quest'anno si aprirà per la prima volta alla poesia e al teatro, e dedicherà spazio ai dati raccolti dall'Osservatorio su donne e uomini nell'editoria curato da inGenere in collaborazione proprio con inQuiete, il Book Pride di Milano e il Salone Internazionale del Libro di Torino.

"inQuiete è un appuntamento annuale dedicato alle donne e alla loro scrittura, per dedicare un tempo e uno spazio al talento e all’intelligenza delle scrittrici che hanno lasciato un segno importante nella letteratura di oggi e di ieri" così lo definiscono le ideatrici Barbara Leda Kenny, Viola Lo Moro, Francesca Mancini, Barbara Piccolo e Maddalena Vianello che ne curano la programmazione. "Le donne, nonostante la crescente presenza nel mondo editoriale, continuano a essere meno lette. Le scrittrici più in generale rappresentano una minoranza nei festival letterari, relegate in orari poco appetibili. E nei consigli di lettura per le vacanze di Natale o per l’estate sono costantemente sottorappresentate. È diffusa la convinzione che le donne producano generi minori, perché solo gli scrittori sono capaci di generare 'Letteratura' dalla levatura universale" spiegano.

"inQuiete vuole essere una risposta a tutto questo con quattro giornate dedicate alle donne che scrivono, alle lettrici e ai lettori per rompere i pregiudizi e riaffermare il valore della scrittura delle donne" continuano le ideatrici del festival che ha fatto del suo essere gratuito e aperto alla partecipazione di tutte e tutti una cifra distintiva, scegliendo anche quest'anno il crowdfunding come forma di finanziamento dal basso, uno strumento pensato per pagare vitto e alloggio alle scrittrici che partecipano. 

Giunto alla sua seconda edizione, il festival si svolgerà dove è nato: lungo l’isola pedonale del quartiere romano Pigneto. A ospitarlo, in particolare, saranno tre poli culturali: la Libreria delle donne Tuba, la Biblioteca Goffredo Mameli, grazie alla collaborazione con Biblioteche di Roma, e lo spazio Fivizzano 27. "La programmazione si svolgerà su due palchi fra il cortile della Biblioteca Mameli e l’adiacente via Pesaro, a cavallo dell’isola pedonale del Pigneto" raccontano le ideatrici che annunciano il lancio in anteprima di due romanzi in uscita: Matrigna di Teresa Ciabatti e Addio fantasmi di Nadia Terranova.

Tante le autrici che partecipano all'edizione 2018, tra queste: Simonetta Agnello Hornby, Giulia Anania, Ritanna Armeni, Maria Attanasio, Silvia Avallone, Simona Baldelli, Violetta Bellocchio, Annalena Benini, Giulia Caminito, Luciana Castellina, Gaja Cenciarelli, Teresa Ciabatti, Cristina Comencini, Maria Rosa Cutrufelli, Serena Dandini, Cecilia D'Elia, Concita De Gregorio, Daria Deflorian, Tiziana De Rogatis, Viola Di Grado, le attrici di Dissenso Comune, Valentina Farinaccio, Iaia Forte, Nadia Fusini, Chiara Gamberale, Francesca Genti, Lisa Ginzburg, Vivian Lamarque, Loredana Lipperini, Giusi Marchetta, Rosella Milone, Letizia Muratori, Michela Murgia, Letizia Pezzali, Laura Pugno, Evelina Santangelo, Igiaba Scego, Elvira Seminara, Paola Soriga, Elena Stancanelli, Carola Susani, Paola Soriga, Veronica Raimo, Nadia Terranova, Federica Tuzi, Chiara Valerio.

Leggi il programma del festival

Sostieni il festival con il crowdfunding