Newsinnovazione, tecnologie, violenza

Dieci start up contro la violenza sulle donne

Foto: Unsplash/ Thiago Thadeu

Libere: tecnologie innovative per la prevenzione e il contrasto alla violenza contro le donne sarà a Milano il 5 e 6 novembre presso il Luiss Lab for Makers and Students (via D'Azeglio 3) e a Modena il 7 e l'8 novembre presso il Laboratorio Aperto Modena (ex Centrale AEM, Viale Buon Pastore, 43) per presentare ai territori i progetti più inovativi che hanno vinto il contest lanciato quest'anno, attraverso un programma fitto di attività gratuite per sensibilizzare ragazzi e ragazze, educatori, genitori e amministratori.

A Milano, il 5 e il 6 novembre, le dieci start up e associazioni presenteranno in una mostra aperta al pubblico i loro progetti di prevenzione e contrasto alla violenza sulle donne attraverso le nuove tecnologie. Sono previste visite guidate per le scuole.

Sia a Milano che a Modena si terrà poi una serie di laboratori per genitori ed educatori all'interno dei quali si indagherà sui modi in cui possiamo accompagnare i ragazzi e le ragazze a un uso consapevole dei social media, per ragionare e condividere pratiche educative a partire dagli strumenti esistenti. I laboratori si terranno: a Milano il 5 novembre dalle 10.30 alle 12.30 e il 6 Novembre dalle 9 alle 11; a Modena il 7 Novembre dalle 15 alle 17 e l'8 novembre dalle 10.30 alle 12.30.

Sono previsti inoltre un laboratorio per ragazzi e ragazze e uno per gli amministratori. Il primo dedicato a scoprire cos'è l'innovazione sociale e come attivare processi creativi alla ricerca di soluzioni tecnologiche a problemi condivisi, a partire dalla violenza contro le donne ci sarà un percorso sull'attivazione di comportamenti positivi e la condivisione di strumenti tecnologici. Il secondo tutto incentrato su politiche di innovazione, temi sociali e progettazione politica nelle città inclusive. 

Partecipano alle attività: Chayn Italia, App-Elles, My Tutela, W-HER, Mamachat, Kaitiaki, E24 Woman, Stop Stalking, Stati generali delle donne HUB

Tutte le attività sono gratuite previa registrazione. 

Per informazioni e prenotazioni info@libere-project.eu

Leggi anche

Le strade libere le fanno le Wherrior

Libere di scegliere con Chayn Italia

Combattere lo stalking a colpi di app

Bracciali salva vita

In chat con la psicologa

Adotta una lavoratrice