Newscorpi, salute

In Italia abortire è un percorso a ostacoli

foto Flickr/craig Cloutier

Nel nostro paese abortire è un percorso tortuoso e l'accesso ai servizi è diventato complicato a causa dell'obiezione di coscienza e della disorganizzazione delle strutture, una situazione che mette a rischio la salute delle donne e la qualità della loro vita. A rimproverare l'Italia sulla cattiva applicazione della legge 194 stavolta è direttamente il Consiglio d'Europa che ha accolto un ricorso presentato dalla Cgil sulla violazione dei diritti alla salute delle donne che intendono accedere all'interruzione di gravidanza secondo le modalità previste dalla legge. La sentenza, è dell'ottobre 2015 ma è stata resa nota solo oggi.