Matteo Luppi

Ha da poco terminato l’European PhD in Socio-Economic and Statistical Studies (SESS) presso l’università La Sapienza e collabora con diverse associazioni ed enti di ricerca. Si occupa di analisi quantitative riguardanti il settore delle politiche sociali e di welfare. I suoi interessi riguardano l’invecchiamento della popolazione, la povertà e la disuguaglianza sociale, con particolare attenzione ai processi intergenerazionali. Si è occupato di  analisi comparata di sistemi di Long Term Care e della relazione tra rischio di povertà e la condizione di non autosufficienza.

Articoli pubblicati

Negli ultimi anni la popolazione anziana ha attutito l'impatto della crisi sui figli. Ora però anche loro si stanno impoverendo e quando necessitano di assistenza le finanze familiari sono messe a dura prova. Le conseguenze di un annoso problema, affrontato poco e male

Articolocura - generazioni - povertà - welfare

Uno degli aspetti più sottovalutati della crisi è il cambiamento nella cura di anziani e disabili. Soprattutto nei paesi mediterranei - con welfare più fragile e politiche di austerità severe – si è assistito a un progressivo impoverimento non solo degli over 65, ma anche dei loro figli. Con conseguenze generazionali e di genere allarmanti

Articolocura - famiglie - welfare