Videofemminismi - politica

Marcia delle donne

Angela Davis interviene a Washington per la marcia delle donne che si è tenuta il 21 gennaio

"Questa marcia, una marcia delle donne, rappresenta la promessa di un femminismo contro i poteri della violenza di stato. Un femminismo inclusivo e intersezionale che ci invita tutti a unirci alla resistenza al razzismo, alla islamofobia, all’antisemitismo, alla misoginia, allo sfruttamento capitalistico (...) I prossimi 1.459 giorni dell’amministrazione Trump saranno 1.459 giorni di resistenza". Il discorso dell'attivista Angela Davis a Washington per la marcia delle donne che si è tenuta il 21 gennaio 2017, subito dopo l'insediamento del nuovo presidente degli Stati Uniti e che ha visto la partecipazione di almeno 500mila persone solo nella capitale Usa, e di milioni di persone nelle altre città americane ed europee. A intervenire pubblicamente, anche donne del mondo del cinema e della musica, come America Ferrera e Alicia Keys.

Altri video

Spazio pubblico, genere, disuguaglianze, mobilità, intersezioni. Ne parliamo con la geografa canadese Leslie Kern, autrice de 'La città femminista', tradotto in Italia da Treccani Libri
Videocittà - corpi - femminismi - geografie
"Se le donne hanno diritto di salire sul patibolo perché non sulla tribuna?" nel suo TEDx Marcella Corsi cita Olympe de Gouges per parlare di sorellanza e di come le donne possono muoversi insieme
Videofemminismi - stereotipi - storie
Le canzoni che ascoltiamo tutti i giorni sono quasi sempre prodotte da uomini. Un breve video indaga l'impatto di questo dato sui gap nelle carriere e sulla rappresentazione dei corpi
Videoarte - stereotipi - storie
Una ragazza musulmana nella metropolitana di una città europea. Il video firmato dalla graphic journalist e illustratrice Takoua Ben Mohamed racconta che il pregiudizio sta negli occhi di chi guarda
Video
Dialoghi tra amiche, medici e pazienti, bombe, margherite, maghe, gatte, vermi, larve e...virus. La pandemia vista da Pat Carra in mostra dal vivo a Parma dal 14 maggio al 20 giugno alla Casa della Musica
Video

Pagine