Fulvia D’Aloisio

Ricercatrice, insegna antropologia culturale e antropologia delle società complesse presso il dipartimento di psicologia della seconda Università di Napoli. Si occupa di antropologia del lavoro e dell'impresa, di bassa fecondità in Italia. Ha pubblicato Donne in tuta amaranto. Trasformazione del lavoro e mutamento culturale alla Fiat-Sata di Melfi (Guerini & Associati), Milano 2003, e Non son tempi per fare figli. Orientamenti e comportamenti riproduttivi nella bassa fecondità italiana (a cura), Guerini &Associati 2007. È membro dell'Associazione Italiana Scienze Antropologiche (AISEA), e dell'American Anthropological Association. 

Articoli pubblicati

L'impatto fortissimo di una fabbrica di auto che assume il 18% di donne, a sud. L'emancipazione dei vecchi lavoretti, le trasformazioni sociali e la vita da "famiglie metalmeccaniche". E poi la crisi, con il ritorno della vecchia economia informale. Così adesso alle donne di Melfi può capitare di fare 3 giorni da operaie e 3 da estetista, per sostenere il reddito familiare

Articololavoro