Daniele Vignoli

 

Ricercatore in demografia all’Università degli Studi di Firenze. Da gennaio 2010 è collaboratore internazionale dello Stockholm University Linnaeus Center on Social Policy and Family Dynamics in Europe. Da luglio 2009 a luglio 2011 è stato membro eletto del consiglio scientifico dell’Associazione italiana per gli studi di popolazione, sezione di demografia della società italiana di statistica. I suoi principali interessi di ricerca vertono sulle dinamiche familiari e riproduttive e loro interrelazioni con lo status socio-economico degli individui.

Articoli pubblicati

Gli ultimi dati Eurobarometro spiegano bene perché in Italia la conciliazione non è mai stata veramente al centro delle politiche per le famiglie

Articoloconciliazione - famiglie - stereotipi

I dati mostrano che nei paesi europei si fanno più figli dove le donne lavorano di più. Anche in Italia nascite e lavoro possono crescere insieme in presenza di politiche adeguate

Articoloconciliazione - famiglie - lavoro - politiche

In Italia le nascite sono in costante diminuzione, non solo per il calo della fecondità ma anche perché si riduce il numero delle potenziali mamme. In calo anche i nati da genitori di origine straniera, mentre aumenta per tutte l'età media alla nascita dei figli. E sempre più bambini nascono da genitori non sposati. In altri paesi i nuovi modi di fare famiglia hanno aiutato la fecondità. Da noi si teme che non succederà

Articolodemografia - famiglie