Cristina Mangia

Laureata in fisica, è ricercatrice presso l’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Si occupa di inquinamento atmosferico, clima ed epidemiologia ambientale. La sua attività di ricerca negli anni si è intersecata con l’interesse più ampio verso il rapporto tra scienza e società, con particolare riferimento alle tematiche di giustizia ambientale e del rapporto tra genere e scienza. Presidente dell’Associazione Donne e Scienza dal 2011 al 2017, continua la sua attività nel gruppo Genere e ambiente.

Articoli pubblicati

L’incidente nucleare di Chernobyl del 1986 ha generato in Italia un grande dibattito tra scienziate e attiviste, che hanno elaborato un discorso attorno alla "coscienza del limite". Cosa resta oggi di quelle riflessioni di fronte alla crisi climatica

Articoloambiente - salute - scienza - sviluppo - tecnologie