Valeria De Martino

Ph.D in Analisi economica, matematica e statistica dei fenomeni sociali, è ricercatrice presso la Direzione centrale delle statistiche sociali e welfare dell'Istat, dove è la responsabile della produzione degli indicatori di povertà assoluta e relativa e dell’indirizzo delle indagini relative alle diseguaglianze sociali e alla discriminazione su popolazioni a maggior rischio discriminazione (hard-to-reach), in accordo con l'Ufficio antidiscriminazioni razziali (Unar).

Articoli pubblicati

Cosa dicono i dati Istat e Unar sulle coppie unite civilmente in Italia e sulle famiglie che includono persone gay, lesbiche, bisessuali e transessuali. In equilibrio tra vita, lavoro, discriminazioni e diritti ancora per niente assodati

Articolodiritti - disuguaglianze - famiglie - sessualità