Yasmine Ergas

Sociologa e giurista, ha lavorato in Italia e negli Stati Uniti, dove vive da molti anni. Insegna presso la School of International and Public Affairs della Columbia University dove dirige il programma su "Gender and Public Policy" ed e' vice-direttrice dell'Istituto per lo Studio dei Diritti Umani.  Ha scritto molto su femminismo e politiche sociali. Recentemente si e' occupata  della maternita' surrogata dal punto di vista dei diritti umani. Svolge ricerche relative alla realizzazione dei diritti legati al genere e nel campo della "transnazionalizzazione della vita quotidiana".

Articoli pubblicati

La marcia delle donne, milioni di persone scese in strada in tutto il mondo, mezzo milione solo nella capitale degli Stati Uniti. È il giorno dopo l'insediamento del nuovo presidente Donald Trump. Il volto di un'America spaccata in due. Yasmine Ergas lo racconta da New York

ArticoloAmerica - femminismi - politiche

Gli Stati Uniti arrivano ad avere una potenziale presidente donna. Hillary Clinton e la banalizzazione di una candidatura tutt'altro che ordinaria

ArticoloAmerica - elezioni - politica

In occasione dello speciale che inGenere.it dedica questo mese al dibattito attorno alla parola "gender", pubblichiamo l'intervento che Yasmine Ergas ha tenuto a settembre nell'ambito del Festival del diritto di Piacenza

Articolodiritti - disuguaglianze - linguaggi - stereotipi

Riconoscere il problema della violenza non vuol dire trattare per forza le donne come vittime passive di fronte ai soprusi. Nel corso del tempo queste hanno imparato ad attivarsi, a mobilitarsi, a combattere per i loro diritti. E i successi in effetti sono stati tanti. Anche nell'individuare l'essenza della sopraffazione maschile

Articoloviolenza

Sex worker o vittime? Nella discussione sulla prostituzione, si ripropongono in forma nuova domande cruciali: il sesso - ma anche la gravidanza, così come il lavoro di cura - si possono considerare lavori, e dunque trattare come oggetti di scambio? E le vecchie categorie di contratto e status sono sufficienti a regolare le enormi novità in fatto di famiglia, costume, società, stili di vita? Dove tracciare la riga tra lavoro ed essere?

Articoloprostituzione

Una candidata donna e gay, poco votata da donne e gay. Candidati maschi bruciati dal marchio di scandali passati. E l'ascesa dell'astro de Blasio, grazie alla sua famiglia non convenzionale. Ecco come sesso, sessualità e genere sono diventati aspetti integranti del discorso politico generale della città

ArticoloAmerica - pari opportunità

Bloccare i bambini costa meno di una ritorsione commerciale. Ma ha gli stessi effetti. Alcune riflessioni sulla crisi russo-americana delle adozioni, e un avvertimento: abituiamoci, la vita quotidiana entrerà sempre più nella diplomazia globale

Articolo

Al senato Usa arriva la pattuglia di donne più numerosa della storia. La guida Elizabeth Warren, giurista di Harvard, fondatrice del Consumer Financial Protection Bureau, incubo di Wall Street. Volto nuovo dei democratici, e della nuova coalizione sociale che ha portato Obama alla vittoria

Articolopari opportunità

Il Nobel alla provetta fa ripartire polemiche e guerre di religione. Del tutto fuori luogo: le cure per l'infertilità hanno trasformato la vita di milioni di donne e uomini. Ponendo anche nuovi dilemmi tra cui muoversi, scelte etiche da fare: ma grazie alla conoscenza, non contro di essa

Articolocorpi

8.000 dollari per un ciclo di ovociti. Le studentesse americane in crisi finanziaria sono il nuovo target delle banche di ovuli. Si parla di donazione, ma è una vendita. Mentre gli uteri in affitto nei paesi poveri alimentano nuovi casi giuridici planetari. Un'inchiesta-analisi sulla riproduzione tra Stato e mercato

Articolocorpi - pma - salute