Newsbuone pratiche, sviluppo

L'impegno per le ragazze della Fondazione Rita Levi-Montalcini

Formazione di ostetriche e infermiere, e in generale promozione della salute, alfabetizzazione e formazione delle ragazze in diverse regioni, diffusione di buone pratiche a favore dello sviluppo economico. Sono alcune delle attività che la Fondazione Rita Levi Montalcini porta avanti in Africa, di cui è da poco online un sito internet rinnovato e arricchito. Istituita nel 2001 dalla celebre scienziata e premio Nobel Rita Levi-Montalcini con lo scopo di favorire l'orientamento allo studio e al lavoro delle nuove generazioni, in particolare delle tante bambine, ragazze e donne del Continente africano, la Fondazione continua a portare avanti il suo impegno e i suoi progetti per l'istruzione e l'emancipazione femminile nel sud del mondo. In particolare la Fondazione è impegnata nel favorire progetti legati all’istruzione delle donne in Africa, selezionando i progetti più interessanti e distribuendo fondi ad altre onlus impegnate sul territorio africano.

Varie le aree strategiche di impegno, innanzi tutto l'istruzione, con corsi di inglese, informatica, alfabetizzazione primaria e secondaria, programmi di recupero abbandono e re-inserimento scolastico, corsi di laurea e dottorati; altra are adi intervento è l'educazione e la promozione della salute, con sostegno a progetti destinati a favorire lo sviluppo di competenze in ambito sanitario, con corsi di formazione in ginecologia, psichiatria, microbiologia, pediatria, etc; e i non meno importanti progetti relativi alla formazione rurale e microimprenditorialità, con realizzazione di percorsi formativi e sostegno finanziario delle giovani donne e al sostegno di attività produttive.

«L'esperienza della Fondazione ha dimostrato come mediante l'istruzione e l'educazione delle donne si puà dare un apporto determinante nello sviluppo economico, sociale e culturale di un’intera società, sia per i tradizionali ruoli che possono svolgere attraverso i loro rapporti familiari, sia come protagoniste a pieno titolo di attività produttive, di insegnamento, di cura, e di leadership in tutti i campi», si legge nella nota diffusa in occasione del lancio del nuovo portale: www.ritalevimontalcini.org.