Chiara Martini

Laureata in Lingue e politiche internazionali, studia Politiche e ricerca sociale presso l'Università Ca’ Foscari di Venezia ed è tirocinante all'interno del progetto di ricerca TraPoCo (Transnational Political Contention in Europe) della Scuola Normale Superiore di Pisa. Nel 2019 ha conseguito un master in Studi sull’immigrazione, dove ha approfondito il tema dello sfruttamento lavorativo delle donne immigrate in campo agricolo. Da anni si occupa di questioni di genere, femminismo intersezionale e diritti Lgbtqi+ ed è impegnata in diversi progetti a sostegno di migranti e richiedenti asilo in Italia e in Grecia.

Articoli pubblicati

A Ragusa, in Sicilia, le donne migranti che lavorano nei campi rappresentano una componente consistente, le condizioni in cui vivono oltrepassano il confine dei diritti e della dignità. Eppure gli strumenti per l'emersione ci sono, perché non funzionano? Ne parliamo con un'esperta

Articoloagricoltura - diritti - violenza