Prostitute e clienti

Il mercato delle donne, proibire o regolamentare? Un dibattito che investe tutta l'Europa, tra la strada svedese - punire il cliente - e i modelli che riconoscono la prostituzione come lavoro

Il modello nordico che ora viene promosso dall'Unione Europea ha come conseguenza giuridica la punizione del maschio colpevole. Un libro italiano lo analizza e ne trova molti limiti

Recensioneprostituzione - violenza

In molti paesi il focus delle politiche pubbliche si sposta dalle prostitute ai clienti. Ma mentre si demonizza la prostituzione in strada, il consumo di sesso in cambio di denaro è in realtà sempre più normalizzato nella società odierna, si arricchisce di sfumature di significato e di nuovi spazi di incontro e scambio, a cominciare da internet. Cosa, e come, sta cambiando nel mercato del sesso

Articoloprostituzione

Sex worker o vittime? Nella discussione sulla prostituzione, si ripropongono in forma nuova domande cruciali: il sesso - ma anche la gravidanza, così come il lavoro di cura - si possono considerare lavori, e dunque trattare come oggetti di scambio? E le vecchie categorie di contratto e status sono sufficienti a regolare le enormi novità in fatto di famiglia, costume, società, stili di vita? Dove tracciare la riga tra lavoro ed essere?

Articoloprostituzione

Con la legge approvata a dicembre, Parigi guida lo schieramento dei paesi "abolizionisti". Ma cosa vuol dire questa parola? E come sono cambiate le politiche di chi sceglie l'approccio repressivo? La nuova legge francese, al centro dell'attenzione e di roventi polemiche, punta sulla criminalizzazione del cliente. Le tappe delle politiche d'oltralpe e l'impostazione della nuova legge

Articoloprostituzione

Puntare contro chi compra le loro prestazioni non migliora la condizione delle sex worker e risponde a una visione monolitica e immutabile della prostituzione. E benché non esista un solo modello di prostituzione legale, diversi studi e valutazioni evidenziano i vantaggi della regolamentazione del mercato del sesso, rispetto alla strada della criminalizzazione dei clienti. Un'analisi degli argomenti a favore della legalizzazione

Articoloprostituzione

Ritorna con il sottotitolo "La prostituzione al tempo della crisi" curato da Bia Sarasini "Sesso al lavoro" il reportage sulla prostituzione realizzato da Roberta Tatafiore nel 1994. Un'analisi lucida che ha colto cambiamenti e anticipato i tempi e che, oggi, risulta di grande attualità.  

Recensionecorpo

Cosa succede quando la merce che si scambia sul mercato è il nostro corpo? Il "baratto disperato" degli organi, e la mercificazione crescente nella sfera della riproduzione. Il mercato come promessa e come minaccia. Gli argomenti etici, il diritto, le scelte

Articolocorpo

"Bisogna legalizzare e tassare la prostituzione?". Al festival dell'economia di Trento, il dibattito organizzato da inGenere.it, con Francesca Bettio e Oria Gargano in veste di avvocate "pro" e "contro". Ecco com'è andata (in parole e vignetta)

Articolocorpo

Prostituzione, corpi, mercato. Un dibattito e un seminario organizzati dalla redazione di inGenere nell'ambito del Festival dell'economia che si è svolto a Trento dal 2 al 5 giugno. Con Francesca Bettio, Roberta Carlini, Oria Gargano, Rossella Panarese. Special guest: Margaret Radin, autrice di "Contested commodities". Resoconti e podcast

Articolocorpo

Come è regolamentata la prostituzione in Europa

Articoloschede

L'Italia ha ratificato la Convenzione europea contro la tratta. Per valutare gli effettivi cambiamenti le nuove norme vanno valutate insieme al resto del contesto italiano. Dove il proibizionismo della legge Carfagna finisce per favorire la tratta e aumenta le difficoltà delle vittime, mentre la legge-bavaglio metterà a rischio le indagini anche in questo campo

Articoloviolenza

Proibizione o libertà? Un contributo al dibattito che parte del punto di vista delle persone che si prostituiscono e che fanno attività politico/sindacale. Cosa dicono, quali diritti rivendicano e come interrogano i pregiudizi e le abitudini

Articolocorpo

Punire chi compra sesso? La legge svedese semplifica troppo: nella prostituzione non ci sono solo vittime e carnefici. Ma con il passare degli anni è cambiata parecchio, entrando in un mercato globale e tentacolare. Resta giusto l'approccio: partire dal cliente, il motore del mercato

Articolocorpo

Punire il cliente, come vuole la legge svedese? Una strada sbagliata: perché le prostitute non sono solo le povere vittime, perché il probizionismo non paga, perché esporta il problema oltreconfine, e sposta l'attenzione dai servizi sociali alla polizia

Articolocorpo

Il bilancio decennale della legge svedese che punisce penalmente chi compra sesso. La reazione dei paesi limitrofi, la costruzione di un modello "baltico". Mentre in Italia la proposta Carfagna si preoccupava dell'ordine pubblico più che delle persone: prima che sulla questione scendesse il silenzio

Articolocorpo